FORGOT YOUR DETAILS?

Una pianta medicinale, secondo lOrganizzazione Mondiale della Sanità. Vom ImpoDe.com pockenschutz bis zu wirkung. Sono felici della loro vita e questo è il merito di farmaci Doct Italia per la disfunzione erettile movie from www.youtube.com.

Assegnato il 3 dicembre il Premio Qualità Sociale d’Impresa 2013 per le imprese che assumono persone con disabilità oltre gli obblighi di legge

Il Premio Qualità Sociale d’Impresa, promosso dalla Provincia di Parma, si pone la finalità di valorizzare le aziende che si impegnano nell’assunzione di persone disabili oltre gli obblighi di legge, ed è giunto alla quarta edizione che ha visto la presentazione di 66 candidature, 16 in più rispetto all’anno precedente.

In questa edizione sono stati assegnati 3 premi e 6 menzioni speciali. La giuria incaricata di valutare le domande – composta dalle istituzioni del territorio (Provincia, Ausl, Camera di Commercio, associazioni di impresa, sindacati, associazioni di disabili) – ha scelto i vincitori valutando parametri quali numero e qualità delle assunzioni, strumenti di inserimento utilizzati, iniziative particolarmente innovative e qualificanti.
Nella prima sezione dedicata ad aziende profit non in obbligo di assunzione ex L. 68/99, che ha visto la partecipazione di 22 imprese, il premio è andato all’azienda CDM Tecnoconsulting spa, mentre CAMI srl e Parmamoda snc si sono aggiudicate la menzione speciale.
Per la seconda sezione (19 partecipanti) riservata alle aziende no profit (in particolare cooperative e associazioni) non in obbligo di assunzione ex L.68/99 è risultata vincitrice la cooperativa sociale EMC2, e le due menzioni sono andate alle cooperative sociali Cigno Verde e Gruppo Scuola.
Nella terza sezione (25 partecipanti), riservata alle imprese profit e no profit che hanno attivato buone prassi e percorsi di innovazione il premio è andato a Elleciesse srl mentre Raffaele Caruso e Cavallino Bianco si sono aggiudicati la menzione speciale.
Il premio Luisa Sassi, istituito dalla Provincia nel nome della dirigente scomparsa nel 2008, ha consentito in questi anni di fare emergere tante realtà positive del nostro territorio: buoni esempi che anche nei numeri testimoniano l’impegno delle imprese del parmense per il lavoro dei disabili, anche al di là degli obblighi di legge.
Nelle quattro edizioni sono ben 203 le assunzioni oltre l’obbligo che sono state raccolte attraverso il premio: 50 nel 2010, 47 nel 2011, 47 nel 2012, 59 nel 2013. Occorre segnalare inoltre che nel 2013 sono state “mappate” 31 ulteriori assunzioni oltre l’obbligo nell’ambito del progetto Responsability, anche se poi non si sono trasformate in domande di partecipazione al Premio Luisa Sassi.

Nell’ambito della cerimonia di premiazione sono stati presentati i video documentari relativi alle buone prassi realizzate dalle imprese vincitrici dell’edizione 2012 del Premio Luisa Sassi.
E’ possibile visualizzare i seguenti video su YouTube:

TOP