FORGOT YOUR DETAILS?

Una pianta medicinale, secondo lOrganizzazione Mondiale della Sanità. Vom ImpoDe.com pockenschutz bis zu wirkung. Sono felici della loro vita e questo è il merito di farmaci Doct Italia per la disfunzione erettile movie from www.youtube.com.

Tirocini formativi a favore di lavoratori disabili in Emilia-Romagna: cosa cambia

Con l’introduzione della Legge regionale 7/2013 che modifica la precedente Legge 17/2005 e le due delibere DGR 1471 e 1472 del 21/10/2013 sono stati regolati e modificati alcuni aspetti del tirocinio, riportiamo gli aspetti più rilevanti.Innanzitutto le tipologie di tirocinio diventano tre:

A) con finalità orientativa e formativa, rivolta alle persone che hanno conseguito un titolo studio negli ultimi dodici mesi
B) finalizzata all’inserimento o al reinserimento lavorativo di disoccupati, persone in mobilità, inoccupati
C) con funzione di orientamento e formazione o di inserimento e reinserimento non solo lavorativo ma anche sociale in favore di persone con disabilità e in condizione di svantaggio.

I soggetti promotori vengono elencati e sono i seguenti: enti di formazione accreditati dalla Regione; istituzioni scolastiche statali e paritarie; università statali e non statali; altre istituzioni di alta formazione che rilasciano titoli riconosciuti a livello nazionale ed europeo; azienda regionale per il diritto agli studi superiori (ER.GO); centri per l’impiego provinciali; soggetti privati accreditati dalla Regione alla gestione dei servizi per l’impiego; comuni, associazioni ed enti autorizzati dalla Regione ad erogare servizi di orientamento (la DGR 1471 ha aggiunto le Aziende di Servizi alla Persona – ASP); aziende sanitarie locali e comuni, comunità terapeutiche, enti ausiliari e cooperative sociali.Sul fronte dell’indennità di tirocinio a favore di lavoratori disabili è stato fissato un importo minimo di indennità di almeno 200 euro mensili nei tirocini che prevedono da 11 ore a 20 ore settimanali; mentre sono previsti 450 euro nei tirocini che prevedono orario settimanale dalle 21 ore alle 40 ore.

Per quanto riguarda il numero massimo di tirocinanti ospitati dallo stesso soggetto è prevista una deroga per i tirocini in favore delle persone con disabilità ed in condizione di svantaggio, non si computano quindi nei limiti numerici previsti dalla legge.

La ripetibilità dei tirocini:

  • Nel caso di tirocini riguardanti persone disabili inserite in azienda ai sensi dell’art.11 della L.68 il comitato tecnico può incrementare la durata massima dei tirocini e possono essere promossi più tirocini con il medesimo tirocinante anche con progetto formativo identico.
  • Per i tirocinanti con percentuale superiore al 79% ovvero con handicap intellettivo e psichico indipendentemente dalle percentuali di invalidità il tirocinio può essere rinnovato una volta anche con progetto formativo identico, in seguito può essere rinnovato previo parere positivo dell’Organismo Tecnico di Valutazione, fino ad un massimo di 6 anni.
  • Per i tirocinanti con percentuale inferiore al 79% il tirocinio può essere rinnovato una volta sola a seguito della valutazione positiva dell’Organismo Tecnico di Valutazione, fino ad un massimo di 4 anni.
Assoluta novità della delibera, infine, è l’istituzione a livello territoriale dell’Organismo Tecnico di Valutazione composto da un tecnico esperto in materia di Lavoro, uno di Politiche Sociali ed uno di Salute con la funzione di valutare la ripetibilità e il finanziamento pubblico dei tirocini.
TOP